domenica, giugno 22, 2008

Il motivo per cui tutti noi vorremmo fare i musicisti invece che gli ingegneri, informatici, calzolai, medici o avvocati

Da quando ho fatto la pace col mio passato

(Essì, anche perchè se facessimo i musicisti, lavorare il sabato sera non significherebbe stare davanti ad un pc cercando di migliorare i tempi di risposta, bensì salire su un palco davanti a delle persone che sono lì per ascoltare i nostri pensieri e la nostra sensibilità)

3 commenti:

laflauta ha detto...

beh insomma....
il musicista solitamente il sabato sera suona, ma la mattina lavora in fabbrica, in ufficio, al mercato.... altri tempi quando con la musica ci si pagavan le bollette..

Krapp ha detto...

Si, è vero, sopratutto i musicisti veri, non quelli creati da un mercato oramai totalmente scollegato da ogni valenza artistica.
Non so quanto possa consolarli, ma questo non fa che aumentare la mia stima per loro

Anonimo ha detto...

imparato molto