domenica, maggio 14, 2006

A vision from the past

La memoria alle volte fa strani scherzi, e così oggi mi sono tornati alla mente i pomeriggi di maggio di quando avevo 11-12 anni. Andavo alle scuole medie e cominciavo a scoprire due eventi sportivi affascinanti: gli internazionali di tennis e il giro d'italia. Mi ricordo perfettamente la luce sulla televisione in quei pomeriggi quando alle 3 con i libri davanti guardavo Indurain, Chang, la Sabatini, Gianni Bugno...me li ricordo e mi sembrano tra i pochi ricordi belli delle scuole medie. E mi ricordo quello zapping continuo tra i due canali, gesto che replicavo oggi pomeriggio quando mi alternavo tra l'ascesa a Passo Lanciano, la montagna dove i miei genitori mi portavano da bimbo, e l'incredibile duello tra Federer e Nadal. Ultimamente mi chiedo spesso che cosa rimane di quello che ero non dico allora, ma anche solo 5-6 anni fa, rendendomi conto di quanto sia sempre più difficile essere capaci di sorprendermi ed emozionarmi, di scoprire qualcosa di nuovo e di avere il coraggio di viverlo con la stessa intensità di cui ero capace allora, fosse solo uno stupido match di tennis. Ed è stato bello sentirmi dispiaciuto per la sconfitta di Federer, sentirmi urlare per la gioia quando Basso è andato via staccando Cunego come facevo quando un Pantani ventiquattrenne sul Mortirolo illuminava i miei occhi da quattordicenne. Lo so, tutto questo ha poco di intellettuale e serio, ma mentre mezza città era allo stadio a tifare o contestare la juventus, l'entusiasmarmi per questi sport "minori" mi da ancora, oggi come allora, la sensazione di una diversità magari ingiustificata, ma che proprio in quegli anni cominciavo a scoprire in maniera pressante.






Ritorno a Casa - Afterhours Powered by Castpost

(Scaricabile per Lele e Brain :))

17 commenti:

gaia ha detto...

Ommioddio, ma eri bellissimo!!!!
:°°°°°°°°))))))))))))

Krappino... che ti è successo col tempo? ;-PPPPP
bacitantissimi
g.

Krapp ha detto...

Tra gli eventi traumatici che mi hanno portato allo stato di oggi includerei anche l'incontro con te :PPPP

Scherzo, un bacio anche a te :)

Brain ha detto...

Grazie per il link personalizzato! :-*

Red Mosquito ha detto...

E naturalmente grazie anche da parte mia, krappino:-)

Gilthas ha detto...

(devi avvertire prima di farci pigliare un accidente) ;-PPPPP

laragazzablu ha detto...

ma non è vero, sei proprio tu, tutto tutto :'-)))

Amaranta ha detto...

Che poi dico...avreste dovuto vedere le file, a Bari, per prendere i biglietti della juve..strade bloccate e file chilometriche...
Che amore di foto :)

Piccola Shak ha detto...

uddiu!
Sono senza parole! E' proprio vero che la tua paffutellagine è timida e si nasconde dentro di te!
Prova a bere el grappin che mi hai donato...forse quelle calorie la faranno venir fuori di nuovo.....o VUOI LASCIARMI SOLA NELL'INGRASO DA ALCOLICI?!

Krapp ha detto...

Gil, pensavo che oramai niente che mi riguardasse potesse più sorprenderti :P

Annina, ogni scarrafone è bello a mamma sua :)

Amaranta: Domenica verso l'una sono passato dai pressi dello stadio (per fortuna in bici) e c'era una tale quantità di macchine popolata da mostri urlanti da ricordarmi le scene di guerra del signore degli anelli :) Ma posso linkare il tuo blog?

Krapp ha detto...

Simo, come se non sapessi che il grapin te lo sei già fatta fuori da sola la prima notte :P

Amaranta ha detto...

Eccerto che puoi, se lo trovi interessante sò contenta!!!
Ho riso mezz'ora...le scene del signore degli anelli....ahahahahahahah!

Brain ha detto...

Ma Amaranta è per 'quel' romanzo? Se avessi una figlia la chiamerei così :-)

Amaranta ha detto...

Essì...quel romanzo si...ma anche Ursula non è male...

Krapp ha detto...

Che dite, la smettete di parlare in codice e mi rendete partercipe di un romanzo che dalle vostre parole sembra così imprescindibile? :)

Amaranta ha detto...

Cent'anni di solitudine, Il Romanzo....

Brain ha detto...

Krapp: E' imprescindibile. Vai, su, fila a leggerlo! :-Þ

Angela ha detto...

"Ultimamente mi chiedo spesso che cosa rimane di quello che ero non dico allora, ma anche solo 5-6 anni fa, rendendomi conto di quanto sia sempre più difficile essere capaci di sorprendermi ed emozionarmi, di scoprire qualcosa di nuovo e di avere il coraggio di viverlo con la stessa intensità di cui ero capace allora [...]"

Come donna, credo di aver raggiunto la vetta: dopo queste parole il baratro :-P
merito della mia personalità castrante o pura coincidenza di date?
Angelauberalles